in

Come vedevano il 2000 nel 1899

Il 2000 visto nel 1899

Oltre 120 anni fa avevano una fiducia incrollabile nel futuro. Ritenevano che con la tecnologia si sarebbe potuto trasformare la dura vita di quei tempi in una vita alleviata da tutte le fatiche. Vi propongo alcune immagini pubblicate in Francia nel 1899 ove si facevano previsioni di quella che doveva essere la vita nel fantastico anno 2000. Certe invenzioni sono state prodotte e sono alla portata di tutti, mentre altre sono ancora allo studio.

Iniziamo con quella che doveva essere la videochiamata. Oggi abbiamo Skype, Zoom etc e ci pare normale poterne usufruire ma allora era qualcosa di fantascientifico. Notare il collegamento con la rete telefonica sulla parete e lo schermo a colori, quando nel 1899 vi erano solamente i primi film in bianco e nero, come in bianco e nero erano le fotografie.

La video-chiamata

Anche la posta che viene consegnata velocemente tramite postini dotati di una sorta di drone. Subito ci viene in mente la comune mail ma anche le prove che stanno effettuando oggi per la consegna dei pacchi non più tramite corriere ma tramite i veri droni.

La consegna della posta

Anche la scuola doveva diventare automatizzata, all’epoca il termine elettronica o digitale non era stato ancora inventato. Ecco che l’insegnate inserisce i libri in una meravigliosa macchina e gli studenti imparano tramite impulsi elettrici direttamente nel cervello.

Scuola elettrica

Anche i faticosi lavori domestici sarebbero stati alleviati da macchine futuristiche che avrebbero lavorato al posto dell’essere umano. Oggi abbiamo lavatrici, asciugatrici, aspirapolvere, lavapavimenti… ma anche tanti piccoli elettrodomestici che ci aiutano in cucina, oltre all’indispensabile frigorifero, futuro sostituto dell’allora ghiacciaia.

Elettrodomestici

A fine ottocento ci si scaldava esclusivamente tramite legna o carbone. Ma ci si immaginava un futuro riscaldamento elettrico. Cosa puntualmente avvenuta.

Riscaldamento elettrico

Poteva forse l’agricoltura essere esente da una meccanizzazione? Alleviare la fatica dei contadini che all’epoca facevano tutto a mano, al massimo con l’ausilio di cavalli o buoi.

Il contadino del 2000

Oggi ascoltare la radio o Youtube è normale, ma a fine ottocento era pura fantascienza pensare di ascoltare le notizie dei quotidiani comodamente seduti in poltrona.

La radio

E la mobilità? Immaginare un treno superveloce che dall’Europa arrivava in Cina era un sogno. Invece la realtà è stata raggiunta.

Treni superveloci

Anche la guerra sarebbe dovuta evolvere. Non più grandi reparti di fanteria o cavalleria, ma una guerra meccanizzata. Altra realtà velocemente raggiunta. Così come i bombardieri. Anche questi sono stati velocemente prodotti.

Guerra meccanizzata
Bombardieri

E la vita in città, allora come sarebbe dovuta divenire. Ovviamente era previsto che tutti potessero volare. A ciò non siamo ancora arrivati, ma è solo questione di tempo.

La città del 2000

La musica sarebbe stata prodotta senza il bisogno di musicisti. E così sta avvenendo.

Orchestra senza musicisti

Anche la gestione meccanica dell’allevamento. La bambina inserisce uova nella macchina, ne escono pulcini che avvicinandoci ad una chioccia meccanica diventano velocemente dei polli. Non è proprio così, ma oggi gli allevamenti intensivi abbreviano i tempi.

Allevamento intensivo

Le immagini sono tratte dal libro, francese, illustrato “Utopie” di Villemard. Prima edizione del 1899 e riproposto, ampliato, nel 1910. Un visionario? O semplicemente ha saputo cogliere quelle che sarebbero state, nel bene e nel male, le linee dello sviluppo.

What do you think?

80 points
Upvote Downvote

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

Un rituale di gruppo lungo 10000 anni.

IL MITO DI EDIPO