in , , , ,

I Pianeti Parte 2

Introduzione ai Pianeti Transaturnini

Abbiamo affrontato i primi 7 Pianeti, andiamo ora a parlare degli altri 3 oltre Saturno, quelli che vengono principalmente trattati nell’Astrologia Moderna e che invece nell’Astrologia Antica venivano trattati abbinandoli, accoppiandoli ai primi 7 Pianeti. Quindi avevano effetti sulla sulla persona solo se avevano un rapporto diretto con i primi 7 Pianeti, con 1 dei primi 7 Pianeti, invece nell’Astrologia Moderna, anche se non non vi sono connessioni o aspetti, vengono considerati al pari degli altri 7.

C’è da dire che il loro spazio lo hanno acquisito probabilmente anche perché, in modo progressivo, noi stiamo andando a sviluppare, come c’è stato lo sviluppo della tecnologia, lo sviluppo dell’epoca, il risveglio delle società, una conoscenza sempre più manifesta, un riscoprire il proprio corpo, ritornare piano piano a quello che sono le origini, anche se le abbiamo un po’ perse, comunque c’è questo moto che sta riportando alle Antiche Culture, quindi al riscoprire e riscoprirsi, c’è un risveglio di quello che sono anche questi altri potenziali. Come dicevo prima, durante la rivoluzione francese o poco prima, è stato scoperto Urano (1781), Plutone è stato scoperto dopo il 1900 (1930-1940) e Nettuno in un periodo intermedio (1846) perché avevano visto altri corpi celesti tramite i nuovi apparecchi tecnologici. Quindi grazie alla nuova tecnologia che è stata scoperta abbiamo avuto la possibilità di scoprire questi altri 3 e annoverarli in quello che è Astronomia, che comunque contempla i Corpi Celesti senza la parte archetipale, significato che invece l’Astrologia sottolinea, ma comunque riconoscendone la presenza.

Urano nell’Astrologia Antica

Chronos mutila il Cielo – Giorgio Vasari

Urano è il primo dei 3 il successivo a Saturno come orbita dal Sole (come distanza dal Sole). Urano, come dicevo prima è un Pianeta Generazionale, il primo dei 3 pianeti generazionali, ha un orbita di 84 anni e parla di Futuro. Urano ha un Glifo che, riferendomi sempre al Glifo Antico quindi quello meno stilizzato e più fedele a quello che ci può essere arrivato dei Simboli Antichi, ha due semicerchi, come se fossero due Lune, ma in realtà sono due semicerchi, nella parte superiore che rappresentano la rottura di un ciclo, perché il ciclo è a metà, con le stesse poste di “schiena”, al centro ha la croce della manifestazione ed, al di sotto, il cerchio solare.

Urano ha la radice “Ur” che è molto collegato con il significato Oro.

L’Oro lo associamo al Sole come metallo ed il domicilio del Pianeta Urano è nell’Acquario che è opposto al domicilio del Sole nel Leone. L’Oro lo si associa alla Divinità per eccellenza ed infatti Urano fu il primo Dio che regnò nell’Universo, era rappresentato come il Cielo. Sposò Gea, quindi la Terra, con la quale, secondo alcuni scrittori greci, ebbe fino a 45 figli tra cui i Titani (di cui l‘ultimo fu Chronos-Saturno), i Ciclopi e i Giganti. Ogni volta che Gea partoriva un figlio quest’ultimo, su ordine di Urano che temeva molto i suoi figli, veniva esiliato sotto Terra e questo comportamento Gea non lo poteva sopportare. Gea, in impeto di ribellione consegno a Chronos, il suo ultimo figlio, un falcetto (ricordiamo la forma lunare di questo strumento, forma che rimane associata anche successivamente a Chronos ed in modo stilizzato la possiamo vedere nel suo glifo con la falce lunare alla base della croce). Questo falcetto Chronos lo utilizzò per evirare il padre Urano che da quel momento non visse più la vita sessuale intensa di prima che fu recisa. Si dice che Chronos getto il falcetto ed i genitali del padre nel mare e dalla spuma del mare su una ninfa sorse Venere. Infatti anticamente, prima del gesto di Chronos, Urano sotto al cerchio solare, nel suo Glifo, aveva una Luna che rappresentava proprio la sua fertilità. Una fertilità che ad un certo punto fu recisa.

Chronos prese il posto di Urano, suo padre, come regnante, ma temeva di essere a sua volta detronizzato dai suoi fratelli Titani, Ciclopi e Giganti che continuò anche successivamente a temere, in effetti il comportamento di Chronos, che divora i figli che genera insieme a Rea, è un reiterare in un certo senso lo schema del padre…

Ma torniamo ad Urano, noi vediamo quindi un’intensa attività sessuale che ad un certo punto subisce un arresto, un annullamento, noi vediamo la follia e sregolatezza di Urano, la prima divinità uscita dal Caos, ma anche il Genio essendo padre di Chronos e quindi padre del tempo, capace di precorrere i tempi perché se Colui che ha dato origine a Chronos (Chronos è il tempo) il padre del tempo sarà anche padrone del tempo e quindi sarà in grado di precorrere i tempi.

Urano domicilia in Acquario e Acquario è proprio Colui che vede nel futuro. Acquario e chi ha caratteristiche marcate dell’Acquario, è proprio capace di precorrere i tempi, è capace di guardare nel futuro, ha questi Lampi di Genio e allo stesso tempo è una persona che normalmente è molto anticonvenzionale, molto anti regole, anticonformista, tende un pochettino a trasgredire.

In Acquario si esalta anche Mercurio e Mercurio, dicevamo prima, è un Pianeta senza polarità, senza in un certo senso sessualità. Urano era prima dissoluto per quanto riguarda la vita sessuale e poi viene evirato dal figlio Chronos, il fatto che proprio Mercurio si esalti in Acquario, dove domicilia Urano, il fatto che Mercurio non esprima ne una polarità maschile, ne una polarità femminile, che Urano abbia avuto prima una vita molto sessuale e poi la privazione della vita sessuale, collega un pochettino questi due Signori come se Urano fosse Mercurio nell’ottava alta. Nell’astrologia Antica si dava anche questo significato ad Urano, quindi come l’ottava alta di Mercurio, nell’Astrologia Moderna si da anche altri significati, come dicevo prima, tutti quelli connessi anche con gli aspetti legati all’Acquario che è il Segno che meglio lo manifesta.

Poi ne vedremo anche tanti altri quando parleremo di Dignità Planetarie.  

Nettuno nell’Astrologia Antica

Il Glifo di Nettuno è rappresentato dal Tridente di Nettuno, Signore dei Mari, ed è molto connesso con tutto quello che è il Regno del Onirico, del sensibile, è connesso anche con il trascendere, Nettuno domicilia nei Pesci, i Pesci sono il Segno che meglio rappresenta la Trascendenza, andare oltre, il percepire sensibile, il fatto di Sentire tutte le Anime parti di un’Unica Grande Cosa, sentire la vita intorno a se, sentire l’anima, il Vitale, e il poter Trascendere, trascendere la vita manifesta e andare a un ottava alta.

Il tridente di Nettuno che ha alla base la croce della manifestazione e nella parte superiore 3 canali che si stagliano verso l’alto. i 3 canali che si stagliano verso l’alto potrebbero essere, in alcuni casi che vengono così definiti, le 3 Colonne che reggono diciamo la manifestazione, quindi la polarità femminile che abbiamo sulla sinistra, la polarità di Vitale, diciamo centrale, la colonna centrale, la colonna portante e la polarità maschile sulla destra.

Un significato di unione, la materia su di cui sormontano i 3 canali di manifestazione, il principio femminile, il principio maschile e la colonna centrale, la colonna portante. Questa immagine è come, anche se non sono aperte ma vengono intrecciate, sono intrecciate le tre Nadi che costituiscono il corpo sottile umano. Noi abbiamo le 3 Nadi, quindi quella centrale Shushumna e poi abbiamo Ida e Pingala che sono le 2 Nadi che corrono a sinistra e a destra intrecciandosi come delle spire nel cui punto di giunzione, di incontro, abbiamo i Chakra, i 7 Chakra maggiori.

E’ molto connesso con il Mercurio questo tipo di simbolo, nella fase in cui questi 3 canali non sono intrecciati tra di loro, quindi non sono connessi, abbiamo una fase di incontro, una fase di viaggiare parallelamente insieme, una accanto all’altra, come le 3 manifestazioni maschile, femminile e centrale, equi, pari, equilibrati, uniti ma non intrecciati, non scambiati, non miscelati, come avviene invece nel simbolo del Caduceo di Mercurio, abbiamo un significato più venusino, perché vi è l’incontro, l’incontro degli opposti, come il Sole che si erge sopra la Croce di Manifestazione, del Divino che incontra il Terreno, abbiamo sempre la Croce alla base, infatti nel Glifo di Nettuno abbiamo la Croce alla base, e in cima che cosa abbiamo? Abbiamo i tre canali che dirigono verso il Divino (canale femminile, canale centrale, canale maschile) non intrecciati tra di loro, paralleli, vicini e non miscelati.

Significato molto vicino alla Venere. Nettuno domicilia nei Pesci, Venere si esalta nei Pesci. I Pesci parlano di riunione verso l’UNO, l’universalità, andare verso l’UNO, significato di Venere nei Pesci che parlano di grande Unione, quindi la Venere con il significato di Equilibrio, la Venere con il significato di Unione, la Venere con il significato di Accoglimento, il Pesci con questi 3 significati sottolineati, evidenziati, perché Venere si Esalta nei Pesci e Nettuno che Domicilia.

Come dicevamo prima nel caso di Urano, poteva per l’Astrologia Antica essere contemplato come un ottava alta del Mercurio, nell’Astrologia Antica Nettuno è un ottava alta di Venere.

Nell’Astrologia Moderna invece si contempla anche per tutta un’altra serie di significati che andremo a vedere.

Plutone nell’Astrologia Antica

Veniamo ora Plutone. Plutone è il più lontano, avevo già detto in un articolo precedente che gli scienziati si sono accorti che l’orbita di Nettuno veniva influenzata da un altro corpo Celeste e quindi facendo una ricerca poi hanno scoperto Plutone, Plutone è molto piccolo, Plutone è molto raccolto, è un Pianeta, ma per molti è un satellite o addirittura una cometa essendo costituito dal 30% di ghiaccio, e, avendo una massa molto ridotta con una delle sue lune, Caronte, che è poco più della metà del suo diametro, Caronte “Il traghettatore dell’inferno” e Plutone si relaziona ad Hades quindi appunto l’Inferno, abbiamo un Pianeta che è molto ristretto, molto concentrato, molto piccolo, molto lontano che per poterlo vedere bisogna utilizzare degli strumenti più sofisticati, l’occhio umano non riesce ad arrivare fin lì. Normalmente l’occhio umano non riesce ad arrivare già ad Urano, ma sicuramente a Plutone occorre un telescopio.

Plutone nel Glifo Antico era rappresentato da un piccolo Cerchio dentro in una Luna Accogliente rivolta verso l’alto, quindi il Cerchio dentro nella Luna che si erge sopra alla Croce di Manifestazione, questo Sole raccolto dentro, dentro dell’Interiorità, dentro nel Sensibile, questo Cerchio, questo Seme, molti studiosi lo definiscono proprio un Seme, dentro dentro nella Luna Accogliente è rappresentativo anche del Seme espresso dal Marte-Eros, quindi il Seme, Seme che insemina.

Questo Seme, diciamo veicolato come Mascolinità, come Marzialità, Domicilia nello Scorpione. Lo Scorpione è proprio un Segno che ci parla anche molto di Sessualità, ma ci parla anche molto di Profondità, molto di Inferi, molto di Tenebre, molto di Sensibilità Profonda, di dover affrontare anche il Turbamento, è un Segno di Acqua, parla di Trasformazioni Emozionali, di Affrontare le Emozioni che Turbano, parla di Evoluzione, quindi il Seme che viene accolto dalla Sensibilità e che viene maturato, a cui viene data nuova vita. Nello Scorpione vi è “la Morte e la Rinascita”.

Questo stesso seme, che poi diventerà un nuovo sole, una nuova manifestazione, potrebbe essere associato, tornando a quanto detto prima nell’Astrologia Antica di Urano, Nettuno e Plutone che sono le ottave alte di alcuni dei primi 7 Pianeti, vi è una una familiarità, come associarlo all’ottava alta del Marte, proprio per questo discorso del Seme.

Durante la fase scorpionica il seme, che magari è appartenente a quello che è un frutto che è caduto dal ramo perché non è stato raccolto e marcisce per terra, quindi questo seme che è circondato ancora dagli zuccheri che costituiscono, gli zuccheri, l’alimento, il nutrimento di questo frutto, Penetra nella Terra e Marcendo Elabora tutto quello che sono queste Informazioni, questi Nutrimenti e a questo Seme viene data Nuova Vita, si rompe il Guscio, esce l’Interno e viene data Nuova Vita.

Questo Seme ha proprio un significato Scorpionico, ma anche un significato di Seme-Marte a cui viene data Nuova Vita, un Marte di ottava superiore per l’Astrologia Antica e quindi Urano, Nettuno e Plutone rispettivamente ottava alta di Mercurio, ottava alta di Venere ed ottava alta di Marte.

Ricapitolando abbiamo un Principio senza polarità Mercuriano di Connessione Universale Connesso ad Urano, Principio di Polarità Femminile, di Accoglimento, di Unione, di Ascolto del Sensibile, di Sollevamento dello Spirituale Venusino con l’ottava alta in Nettuno, Principio di Seme, di Nuova Vita, di Nuova Espressione, di Affrontare le Tenebre, di Affrontare la parte più Interiore, Interiorizzata, andare a Scavare, Bonificare una Terra, le “Paludi dello Scorpione” che vengono Bonificate da questo Marte che è Colui che Agisce il Senso della Giustizia che è prima di Lui (la Bilancia), lo Scorpione viene Dopo il Verdetto del Giudice, quindi il Giudice e l’Esecutore:

  • la Vergine, Domicilio di Mercurio, separa gli Elementi
  • la Venere in Bilancia fa una Selezione, Decreta un Verdetto, che Unisce perché Venere è rappresentativa di Unione, le Leggi Divine con le Leggi Umane, quindi il Giudice
  • lo Scorpione, che è anche Domicilio di Marte, che è il Braccio Armato della Giustizia, che Mette in Pratica il Verdetto del Giudice, Venere prima di Lui

Vergine-Mercurio, Bilancia-Venere, Scorpione-Marte… e noi abbiamo una Progressione Naturale, in quello che è la Fase Autunnale, di questi 3 Pianeti, quindi Mercurio, Venere e Marte che messi nelle ottave alte, anche se non domiciliano direttamente in quei Segni ma il senso è quello, Mercurio-Urano, Venere-Nettuno e Marte-Plutone.

Nei significati invece di Astrologia Moderna bisogna aggiungere dei significati ulteriori, quindi il bello dell’abbinare queste due Discipline è anche quello di poter unire quello che è la Saggezza di una Disciplina con quella di un’altra senza fare in modo che entrino in conflitto tra di loro, comunque capendo qual era il significato che le faceva convergere.

I Transaturnini nell’Astrologia Moderna

Urano nell’Astrologia Moderna

Urano è tutto quello che è il precorrere i tempi, Urano il padre di Saturno-Chronos, Urano è il Portare, il Canalizzare, il Versatore della Brocca dell’Acquario, ma è anche Colui che porta le Grandi Rivoluzioni Sociali, è proprio il Pianeta delle Rivoluzioni! Normalmente, durante un passaggio di Urano, si Rompe un Ciclo ed Inizia un Nuovo Paradigma.

L’Era dell’Acquario dovrebbe essere l’Era nella quale, come viene sottolineato il Futurismo di Urano e quindi la Cibernetica, la Tecnologia e purtroppo anche il Transumanesimo, abbiamo anche un Urano come Connessione con l’Universo, il Versatore della Brocca che Versa questa Aria Universale con la sua Brocca, la Versa nel Mondo. Quindi Colui che Canalizza questo Potere dall’Alto e lo fa Rompendo un Ciclo, lo fa Rompendo il Paradigma attuale con un nuovo Paradigma. Il nuovo che vuole sostituirsi al vecchio.

Dopo la Capricorninità della Rigidità Saturnina e della Reazione Marziana di Capricorno che deve Risollevare il Sole nel punto più basso dell’anno, al Solstizio di Inverno, vi è la Genialità dell’Urano dell’Acquario che Trascende le Regole, Trascende le Rigidità e Va Oltre e Fa Fare un Balzo Ulteriore al Sole che, altrimenti nel Capricorno, sarebbe sempre comunque Frenato dalla Rigidità della Materia, invece grazie ad Urano che è Padrone del Tempo, il padre di Chronos, riesce ad Andare Oltre.

Nettuno nell’Astrologia Moderna

Il significato nell’Astrologia Moderna di Nettuno è quello connesso proprio con l’Onirico, con il Sentire Sottile, Giove nei Pesci è connesso con il Sesto Chakra, ovvero il Terzo Occhio, e Nettuno è anche un po’ la Chiaroveggenza, il Sentire, l’Onirico, la Chiaroveggenza diciamo Gioviana concilia molto con la Chiaroveggenza, il “Chiaro Sentire” Nettuniano, in mezzo a queste acque oceaniche in cui ci si può sentire tutti nell’UNO, “Tutte le Anime mi circondano e mi Sento Parte di un Grande UNO”.

Henri Matisse – Il Volo di Icaro

Purtroppo Nettuno rappresenta, in alcuni casi, anche le Dipendenze da Sostanze perché “Nel mio voler Sognare” o “Non Accettare quello che è la Realtà, la Dura, Nuda e Cruda Realtà, io Voglio Continuare a Sognare, e quindi Faccio Uso di Sostanze che mi Permettano di Vivere in un Paradiso Artificiale”… partendo dall’Alcool, quindi da sostanze che meno alterano e più invece gestiscono quello che è il piano emotivo e disinibitorio, a sostanze proprio Psicotrope, quindi avere la possibilità di “Fare un Trucco” come “Prendere la Via Veloce” che mi permette di Connettermi a delle Sfere Alte e che però rischiano di farmi “bruciare”. Analogamente alla storia di Icaro che si fabbrica le ali attaccandole con la cera e, nel momento in cui si “Solleva Troppo Verso il Sole” il Calore Solare scioglie la cera e Icaro precipita. Il volersi alzare troppo in quota, troppo velocemente, in un certo senso violando le regole… il processo di Ascesa è un processo che Deve Avvenire per Gradi, deve avvenire senza trucchi. Nettuno conferendo questo Senso, questo Volersi Riunire, può portare le persone ad adottare dei trucchi che però purtroppo sono controproducenti e possono portare verso il mondo delle dipendenze da delle sostanze, dall’alcol alle droghe, per sognare Paradisi artificiali o per accettare una realtà dura in una maniera meno violenta, quindi disinibendosi e bloccando un pochettino l’Emotivo tramite l’alcool, oppure con l’utilizzo di sostanze psicotrope come determinati tipi di funghi o di sostanze che venivano utilizzate anche da alcune tribù per fare i vari “viaggi”, dallo sciamanesimo ad altre culture.

Carlo Saraceni – Caduta di Icaro

Nulla è giusto o sbagliato di base, ognuno deve conoscere la sua strada, chiaro è che le cose bisogna farle con coscienza, quindi non ha un’accezione negativa Nettuno, diciamo che è un Grande Portale di cui però bisogna conoscere le regole e bisogna varcare con una certa coscienza, altrimenti è meglio rimanere al di qua e conoscersi meglio prima di “cercare di trascendere”.

Plutone nell’Astrologia Moderna

Dopo abbiamo Plutone, l’Ultimo dei 3 nell’Astrologia Moderna ha un significato più legato alle Acque Profonde, con la Sofferenza, con la Morte e la Rinascita, con i Traumi, con il fatto che la Conoscenza di Se avviene attraverso un Percorso di Indagine Interiore, di Scavare Interiormente.

Nella raffigurazione di Johfra abbiamo lo Scorpione che Tira Fuori dall’Acqua la Gemma della Purezza, della Verità e della Conoscenza. Nelle persone dello Scorpione, o fortemente marcate dallo Scorpione, ma anche dal Toro che è di fronte, sono potenzialmente figure molto legate con la Psiche, con la Psicologia. Ho conosciuto tantissimi Psicologi del Segno del Toro o del Segno dello Scorpione. Hanno proprio il “Senso dell’Indagare”, dell’Andare in Profondità e dello Scavare. Questo Plutone che è questa cosa Interiore, Interiorizzata, al di Sotto delle Paludi, Nascoste, lo Scantinato Buio e Profondo, pieno di “ragnatele”, che non si va mai a mettere in ordine, in cui ci si butta dentro di tutto, cose che non si riescono ad elaborare subito, cose che dico “…ci penserò poi…” oppure quei momenti che ci “Freezziamo”, ci “congeliamo”, ci “paralizziamo” e non vogliamo vivere un determinato tipo di esperienza e che poi a distanza di anni si ripercuote fino a venir fuori, perchè ad un certo punto decidiamo di mettere ordine, portare luce in questa profondità, ha proprio significato dello Scorpione.

La Morte e la Rinascita, perché c’è il concetto della “Putrescenza”, della “Marcescenza” della frutta che si distacca dagli alberi, che marcisce sul suolo.

Raccolta Olive Rami

Prendiamo un esempio, se la raccolta delle olive non avviene entro un certo tempo a un certo punto le olive cascano e quelle che cascano fuori dalle reti, che sono rimaste a terra subiscono quel processo.

Raccolta Olive Reti

Entrando nel dettaglio diciamo che quelle più di valore sono quelle che si staccano manualmente dai dai rami o per agitazione o per trazione e così fanno l’olio extravergine, poi ci sono le olive che cascano nelle reti, sono comunque olive che vengono raccolte, ma che iniziano essere un pochettino intaccate dalla terra, iniziano a perdere un pochettino le proprietà, c’è l’urto con la terra e quindi comunque hanno vissuto un pochettino già il trauma, e poi ci sono quelle che cascano fuori dalle reti, che marciscono e che il nocciolo poi andrà a finire internamente alla terra, il guscio si bucherà, perché si corroderà nel tempo eccetera eccetera… e questo interno del seme andrà ad inseminare nuovamente la terra e nascerà una nuova vita. Al di là di quello che possono essere i periodi stagionali di raccolta dei vari frutti, il processo è proprio suddiviso in queste fasi.

Quindi la fase Scorpionica, la fase in cui il frutto non è stato raccolto, il frutto è stato lasciato a marcire ed il seme di quel frutto è andato a inseminare nuovamente la terra e da li potrà essere nutrimento per le creature che passeranno oppure magari quel seme chissà mai che attecchirà e nascerà una nuova vita.

Con questo è tutto! Abbiamo analizzato i Pianeti dal punto di vista dell’Astrologia Antica e dell’Astrologia Moderna, abbiamo analizzato quello che è la forma dei Loro Glifi per cercare di capire qual era il significato, perché un Glifo tracciato esprime un significato intrinseco, in Glifo, la forma che ha qualcosa, che dice tutto del significato di quel qualcosa.

Quando prendiamo un Pianeta e gli mettiamo accanto un Elemento creiamo un Segno infatti, a parte il Sole e la Luna che domiciliano rispettivamente in Leone e in Cancro, ma noi abbiamo:

  • Marte che se lo abbiniamo al Fuoco si esprime in Ariete, ma se lo abbiniamo all’Acqua si esprime in Scorpione
  • Venere che se la abbiniamo alla Terra si esprime in Toro, ma se la abbiniamo all’Aria si esprime in Bilancia
  • Mercurio che se l’abbiniamo all’Aria si esprime in Gemelli, ma se lo abbiniamo alla Terra si esprime in Vergine
  • Giove che se lo abbiniamo al Fuoco si esprime in Sagittario, ma se lo abbiniamo all’Acqua si esprime in Pesci
  • e Saturno che se lo abbiniamo alla Terra si esprime in Capricorno e se lo abbiniamo all’Aria si esprime in Acquario

Questo per dire che, esclusi i Luminari, quindi i 12 Segni meno 2 che sono governati dai 2 Luminari fa 10 e questi 10 Segni sono 5 x 2 che sono in 5 dei 7 Pianeti, quindi i Pianeti non Luminari (nei primi 7 dell’Astrologia Antica) che hanno un doppio Domicilio nei Segni e che quindi abbinati a un determinato Elemento creano un Segno specifico, infatti nel prossimo articolo quello che farò sarà proprio parlare di quello che sono gli Stati di questi Pianeti quando entrano dentro nei Segni, quando i Segni esprimeranno diciamo il Loro Potere, appieno il Potere di un Pianeta, quindi ne sottolineeranno i Loro Valori, i significati, le descrizioni, i potenziali, quando invece ne alterneranno un pochettino il potenziale, quando lo oscureranno completamente, quando faranno cadere questo Potenziale e quando lo Esalteranno… tutto questo si strutturerà durante il Cammino del Sole lungo l’Eclittica, lungo il Passaggio in tutti i Segni dello Zodiaco.

Grazie a tutti e alla prossima!

What do you think?

86 points
Upvote Downvote

Written by Alessandro Gatti

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

Amazzonia: pitture rupestri OOPArt

Ron Paul

Ron Paul – Un precursore dei tempi