in , , ,

I Segni e le Dignità Planetarie

Buongiorno a tutti e bentornati in questo angolo dedicato all’Astrologia

Oggi parleremo di progressione naturale del Sole lungo l’Eclittica, riprendendo la generazione dei Segni ed, introducendo i Pianeti, di come i Segni diano Loro Dimora, siano quindi Espressione di alcuni di Loro, ovvero di alcune Forze, di alcuni Archetipi, dando una certa Dignità ai Pianeti che verranno presi in esame.

Per incominciare cos’è una Dignità Planetaria?

La Dignità Planetaria è lo “Stato” del Pianeta nel momento in cui si trova in un determinato Segno.

Può essere definita in 5 tipi in ordine di “Condizione di Manifestazione o Espressione della sua Forza, Energia e Vibrazione”:

Dettaglio Marte Domicilio in Ariete
  • Domicilio: quella condizione in cui un Pianeta esprime appieno il Suo Potenziale, lo Manifesta in modo Naturale, ovvero senza che nessuna condizione vari la Sua Natura
Dettaglio Luna Esaltata in Toro
  • Esaltazione: quella condizione in cui un Pianeta esprime esageratamente il Suo Potenziale, lo Manifesta in modo Potente, a volte eccessivo, come se il Focus sia talmente puntato su quel Pianeta da Sovraesporre la Sua Immagine
  • Pellegrinaggio: quella condizione in cui un Pianeta esprime il Suo Potenziale in modo differente dalla Sua Natura, può essere un Pellegrinaggio Favorevole che permette la Manifestazione della Sua Vibrazione variandone in parte il Colore, la Modalità, ma può essere un Pellegrinaggio Sfavorevole che invece varia talmente tanto la Sua Natura da stravolgerne parzialmente Condizione, Significato, Modo e Colore
Dettaglio Marte Esilio in Toro
  • Esilio: quella condizione in cui un Pianeta non esprime completamente il Suo Potenziale, la Condizione determinata dal Segno è talmente rilevante rispetto alla Funzione Archetipale del Pianeta da non permettergli Espressione
Dettaglio Saturno Caduta in Ariete (mura-struttura in caduta)
  • Caduta: quella condizione in cui un Pianeta sembra apparentemente Presente, inizia ad esprimere il Suo Potenziale, ma improvvisamente “Cade” ovvero, sparisce la sua Presenza e la sua Qualità, azzerandosi la Sua Forza

Ma torniamo ai Segni ed “incamminandoci”, come farebbe il Sole lungo l’Eclittica, vediamo come alcuni Pianeti subiscono gli effetti dei Segni che determinano quindi la loro Dignità.

In questo articolo non toccherò immediatamente i Pellegrinaggi, ma farò solo un breve accenno, mi soffermerò principalmente sulle altre 4 Dignità ovvero Domicilio, Esaltazione, Esilio e Caduta.

Quando è possibile Vedere le Dignità Planetarie e quali si Manifestano?

In ogni Segno Avremo Sempre Domicili ed Esili, i Pellegrinaggi di tutti i Pianeti non direttamente connessi a quel dato Segno, e saltuariamente Esaltazioni e/o Cadute. Ciò significa che un Segno sarà sempre Dimora Domiciliante di un Pianeta (dove quest’ultimo si sentirà a casa) e sempre Luogo di Esilio di un altro Pianeta (dove quest’ultimo sarà nascosto e ritirato), ogni tanto Esalterà il Potere di un altro Pianeta (dove quest’ultimo sarà Sovraesposto o Posto su di un Piedistallo) e farà Cadere un altro Pianeta ancora (dove quest’ultimo, dapprima presente, verrà Improvvisamente Nascosto e Detronato) … tutti i Pianeti che in un Segno non avranno rapporto diretto (queste 4 Condizioni) saranno “Di Passaggio” o Pellegrini

Ariete ed inizio della Ruota dei Segni

L’ingresso del Sole in una nuova Ruota dei Segni determina l’inizio della Primavera, ovvero quella condizione in cui la Natura da Ritirata, provenendo dalla Stagione Invernale, torna a Manifestarsi.

Analogamente all’inizio del giorno, della veglia, dall’alba in avanti, abbiamo il Sole che si Solleva oltre l’Orizzonte, tutto il creato si illumina, il ritmo frequenziale della Natura compresi Vegetali, Animali ed Umani, passa da sopito ad acceso. Prendendo l’immagine del Sole che si Solleva oltre l’Orizzonte abbiamo proprio l’immagine dell’Esaltazione del Sole stesso, ovvero l’Innalzamento del Suo Potenziale, una Solarità Bruciante, Ignea, che Desta dal Torpore le Creature.

Il Sole è direttamente connesso al Cuore che ne cambia la pulsazione, un Sole che Si Accende e che Accende ciò su di cui Viene in Contatto, Sole che con i propri Raggi, che Marte col suo Glifo rappresenta in toto ovvero il Cerchio Solare con la Freccia Radiante di uno dei Suoi Raggi scagliati verso la Manifestazione, quindi la Marcia di Marte nella Manifestazione, da Domicilio Naturale di Espressione a Marte.

In Ariete avremo quindi un Sole Esaltato ed un Marte che avvierà la Manifestazione del Nuovo, si Avvierà in una Nuova Manifestazione, il Fuoco di Ariete diviene quindi Sede Naturale dell’Impulso Marziale e dell’Esaltazione Solare.

Come dicevamo precedentemente in ogni Segno è sempre presente l’Esilio di un Pianeta, ponendo analogicamente l’Ariete al Campo di Battaglia ove i Soldati si Scontrano, dove Marte porta l’Impeto Guerriero, gli unici suoni udibili sono le Grida, il Canto delle Spade che coprono qualunque altro Suono, in questa Sede l’Ascolto e l’Accoglienza di Venere Non Possono Manifestarsi, la Musica è di Battaglia, la Dolcezza Scompare, l’Irruenza e la Frenesia non permettono un Incontro, ma solo uno Scontro, l’eccesso di Emanazione non permette Introversione, non permette Ascolto.

Nel Campo di Battaglia come in tutti quei contesti di Esposizione Marziale, Venere non ha potere e dunque si Esilia. Nell’Esaltazione Solare, nell’Inizio del Nuovo, rappresentato dall’Ariete, Saturno che rappresenta Struttura e Fermezza Cade, non è possibile fermarsi sul campo di battaglia, bisogna essere reattivi, altrimenti si muore. Saturno rappresenta anche le Mura delle Strutture preesistenti, paragonabili alla Pietra che costituisce un Castello che viene sfondato dall’Ariete Militare, pietra che quindi Cade sotto i colpi dell’invasore, ma anche Saturno come Terra che viene penetrata dall’interno verso l’esterno e che in Primavera porta fuori la Natura, la Manifestazione che, da una condizione di Ritiro sotto la Terra, Esce ed Inizia ad Emanarsi. Saturno è anche Chronos, ovvero il Tempo, nella Spinta data dall’Impeto di un Nuovo Inizio il Potere iniziale è talmente Prorompente che a lungo andare, nel tempo, perde la Sua Forza, all’Inizio quindi Saturno sarà presente, ma nel Tempo scomparità, l’Azione perderà di Potenza e quindi ricapitolando questo concetto si potrebbe dire che l’Entusiasmo Iniziale di una Nuova Idea è una Forza Motrice Efficace nel Suo Avvio, ma che si Modula fino a Diventare Consueta, una Nuova Idea è Nuova solo all’Inizio e poi diviene già Manifesta, già Espressa, l’Entusiamo che ne consegue è qualcosa di Presente solo all’Inizio… la Concretezza Saturnina è Effettiva solo all’Inizio, quando si Brucia la Paglia è tanto il Fuoco ed il Calore, ma la Durata della sua Efficacia scompare rapidamente. Lo slancio muscolare del guerriero è forte all’inizio, poi sopraggiunge la stanchezza ed il guerriero che ha affrontato una giornata di scontro deve andare a riposare.

Toro e Centro di Primavera

Nel passaggio del Sole tra il Segno dell’Ariete ed il Segno del Toro la Natura si trasforma manifestando tutta la Sua Bellezza, tutta la Sua Fermezza di Centro della Stagione, i Pollini si sono Ingranditi diventando più Corposi, tutto diventa Attraente, i Colori sono sgargianti, la Contemplazione diviene il modus operandi, la Sensibilità viene colpita da molte nuove Immagini e Sensazioni, il Nuovo Inizio ha già avuto manifestazione e si procede nell’elongazione delle giornate.

Analogamente trova Domicilio Venere, con la Sua Bellezza e la Sua Dolcezza, con l’Armonia delle Sue Forme, con l’Accoglimento che la Natura Manifesta nei confronti di tutte le creature.

La Luna è Esaltata come anche rappresentato dal Glifo del Toro, una Luna rivolta verso l’alto (atto dell’accoglimento) esaltata al di sopra del Cerchio Solare dello Spirito.

Come in tutti i Segni anche in questo Segno un Pianeta trova Esilio e questo è Marte, che in Ariete aveva Domicilio ed in Toro si Ferma contemplando la Bellezza di Venere che ormai ha Raggiunto e Corteggiato attendendo la Sua Decisione e quindi se Vorrà Accogliere o Meno il Suo Cavaliere.

In questo Segno non abbiamo Cadute.

Gemelli e Fine di Primavera

Nel passaggio del Sole tra il Segno del Toro ed il Segno dei Gemelli la Natura Entra in Movimento e Connessione, i Pollini si Assottigliano e vanno in Tante Direzioni Diverse acquisendo Velocità, Venere si è già Manifestata avendo decretato se Accogliere o meno il Suo Marte ed, in caso di Incontro, avviene l’Unione del Maschile con il Femminile. In questo Segno non prevale nessuna delle 2 Polarità, Maschile e Femminile sono entrambi presenti od entrambi assenti, Mercurio è in effetti l’Unico dei primi 7 Pianeti a rappresentare le Connessioni ma a non avere nessuna Polarità Sessuale, il Mercurio Lancia il Suo Ponte da un Estremo all’Altro senza essere nessuno dei 2, è la Connessione Stessa, il Ponte Stesso.

Perciò in Gemelli il Domicilio, la Sede Naturale sarà destinata a Mercurio che rappresenta Velocità, Non-Polarità, Connessione e Scambio Rapido.

In questo Segno vediamo il Glifo rappresentato da 2 colonne verticali sormontate da 2 linee orizzontali che possono essere interpretate in questo modo:

  • Le 2 colonne come le 2 polarità (Maschile e Femminile)
  • Le 2 linee orizzontali come i 2 Estremi che vengono connessi da Mercurio che è Messaggero, prendendo il significato mitologico di Ermes (Messaggero degli Dei) la linea orizzontale superiore è il Piano di Manifestazione Divino e quella inferiore il Piano di Manifestazione Terrestre

Non vi sono né Esaltazioni né Cadute, ma come in tutti i Segni è presente un Esilio che è quello di Giove per almeno 2 buone ragioni. La prima è che, essendo Mercurio scaltro, eludendo le regole di Giove-Zeus, diviene Colui che non tollera il Suo Comportamento Archetipale, la Seconda, più connessa alla Funzione dei Gemelli, è che nella Rapidità di Mercurio in Gemelli, nella Non-Polarità di Mercurio, nel Non Prendere una Posizione ed essendo Aereo e Leggero, Giove che Vuole Essere un’Autorità, un Punto di Riferimento, una Figura Presente alla Propria Cerchia, una Figura Carismatica, Saggia e Generosa è sicuramente Polarizzato, Fermo nella sua Posizione, Igneo nel Suo Carisma e Stabilmente Presente nel Suo Trono nell’Olimpo ove gli altri Dei possono chiedere Consiglio e Guida. Mercurio è sempre in movimento, ed in particolar modo nel Gemelli deve stabilire più Connessioni possibili per poter Portare le Informazioni, di temi più vari e più sintetici possibili a più persone possibili prima di passare oltre.

Cancro ed Inizio dell’Estate

Nel passaggio del Sole tra il Gemelli ed il Cancro si è raggiunto il Massimo Solare, è stato raggiunto il Solstizio d’Estate e le giornate iniziano lentamente ad accorciarsi, Ultimo Segno della Prima Fase di 4 Elementi (Naturale) i Pollini hanno già viaggiato e sono ormai depositati sulla Terra ed i Semi penetrati pronti a ingravidare la Terra che li manifesterà successivamente in Nuove Identità.

Analogamente al Significato Materno nel Segno del Cancro abbiamo la Funzione Lunare di Maternità ed Accoglimento, di Gestazione del Seme che Cresce Dentro il Suo Ventre, Domicilio Naturale del Cancro è infatti della Luna che rappresenta tutte queste Funzioni.

Contemporaneamente alla Funzione Lunare, nel Cancro, abbiamo il Governo Di Giove nella Sua Esaltazione, la Casa Divina è infatti il Luogo ove Troneggia Giove-Zeus, e quindi Manifestato appieno dalla Funzione di Governo Materno nella Casa, di Accoglimento, ma di Autorità, Dolce ma Autorevole, Saggia, Organizzata, con le Sue Regole. La Madre viene spesso sottovalutata e si confonde la Sua Funzione di Servizio con “Servitù” che non ha niente a che vedere perché “Colei che Prepara il Nutrimento e lo Porta in Tavola può Nutrire i Suoi Familiari o Avvelenarli”, è Lei ad Avere Potere, i commensali saranno in un certo senso “alla mercé della Madre”.

E come in tutti i Segni avremo l’Esilio di un Pianeta, Signore ed Archetipo, ovvero Saturno che rappresenta la Fermezza, la Rigidità, il Silenzio, la Chiusura, la Barriera ed il Limite che a Tavola ed in Famiglia è praticamente impossibile mantenere, infatti non ha totalmente espressione, gli unici Muri, rappresentativi di Saturno, sono quelli che circondano la Casa ed infatti sono all’esterno sia della Tavola che dello Spazio Familiare.

In Cancro avremo anche una Caduta ovvero la Caduta di Marte che, paragonato al Soldato che Esce da Campo di Battaglia ed Arriva alla Tavola non può portare con Sé la Sua Spada e Disarmato Perde in questa sede il Suo Potere.

Leone e Centro dell’Estate

Nel passaggio del Sole dal Segno del Cancro al Segno del Leone abbiamo il Sole che acquisisce Forza e Manifesta Totalmente Se, Irradia di Luce e Calore il Mondo e tutte le Creature, magnifica e perfetta manifestazione della Solarità giunta al suo Domicilio Naturale. Una Solarità che non compie selezione, una Solarità che è a 360°, una Solarità che distende e toglie la possibilità di avere attività lavorative, che mette nelle condizioni di Manifestazione ed Estasi. La Gioia e la Potenza Solare determinano proprio il Domicilio Naturale del Sole in questo Segno.

In questo Segno non abbiamo Esaltazioni, ma come in tutti abbiamo invece un Esilio, ovvero quello di Saturno che, come detto un attimo fa, non ha il permesso, la forza, la concentrazione per dedicarsi ad attività, è il momento in cui ci si ferma e si gioisce della Luce e del Calore, si entra in Manifestazione di Sé, si Gioca e quindi non ha sede nemmeno la Seriosità Saturnina come il Silenzio.

La Totale Manifestazione di Se, il Brillare Solare, la Coda in bella posa Leonina rappresentata dal Glifo del Segno, rappresenta il momento per Mostrarsi, per Avere un’Identità, Manifestare la Propria Identità ed un Pianeta come Mercurio che non è ne solo del Regno Divino, ne solo del Regno Umano, ma di Entrambi, non avendo appunto Polarità, non essendo Identificabile, in questa sede Cade.

Vergine e Fine dell’Estate

Nel passaggio del Sole da Leone, Sua Sede Naturale, e Vergine il Sole ha completato la Sua Fase di Manifestazione di Se, ha Manifestato la Sua Identità e l’ha fatta Brillare Davanti a Tutti, nella Vergine Ultimo Segno Estivo, va verso l’Autunno che incomincia in Bilancia, Fase di Interiorizzazione, Fase in cui ci si Inizia a Guardare Dentro, e nella Vergine in Natura possiamo vedere le Foglie Arse dal Sol-Leone che secche si Preparano a Staccarsi e Cadere dai Rami nell’Autunno ormai prossimo.

In questo Segno avviene la Separazione e la Creazione della Coscienza che è un Principio Duale che porta un significato intrinseco molto importante “Per Avere Coscienza dell’Altro e Di Me Stesso devo Separarmene”, come il Messaggio che viene Portato alle Foglie che nel Segno successivo inizieranno ad agire “Separandosi dai Rami”.

Mercurio in questo Segno ha la Sua Seconda Sede Naturale, il Suo Secondo Domicilio, tutta la Sua capacità di Connessione viene sviluppata all’Interno, nelle Sinapsi Mentali, nell’Acquisizione di Nuove Informazioni date dalla Separazione, “Io Conosco le Cose che Mi Circondano perché Le Separo”, “Le Separo da Me e Le Separo nelle Loro Piccole Parti”.

In questo Segno non abbiamo Esaltazioni, ma come in tutti i Segni avremo un Esilio, ovvero quello di Giove, che Non Può Accogliere i Suoi Protetti della Sua Cerchia, Non Li Governa, Non Li Guida, Se ne Separa, è troppo Verso l’Interiorizzazione che Non Può Esteriorizzare, Si Occupa di Raccogliere Informazioni e Messaggi dall’Esterno e Non necessariamente Ne Porta, in alcuni casi la Vergine tende un po’ a Con-Formarsi, ma solo nel senso della Non-Presa di Posizione, Stando Interiormente, Abilmente, Silenziosamente Separata dall’Altro. Il Carisma e la Guida di Giove non hanno Espressione.

Proprio perché di Separazione si sta parlando, Venere che Rappresenta l’Incontro, l’Unione, Cade, “Durante l’Ascolto dell’Altro Analizzo il Contenuto del Suo Messaggio, il Suo Corpo e tutte le Sue Espressioni Corporali e Gesturali, Non Sono Più Fuso con Esso, Me ne sono Separato per Meglio Capirlo” ed infatti Venere, dapprima presente, Cade.

Bilancia ed Inizio di Autunno

Nel passaggio del Sole dalla Vergine alla Bilancia si è raggiunto l’Equinozio di Autunno e la Natura come tutte le Creature iniziano una fase di interiorizzazione, si ha l’Inizio della Manifestazione dell’Interiorità, si Procede all’Interno, avviene un Cambio di Direzione ed il Sole analogamente al Tramonto scende oltre la Linea dell’Orizzonte, come nell’Ariete-Alba-Veglia si aveva un Sole Esaltato, abbiamo nella Bilancia un Tramonto, un Ritrarsi in Se, un Ritiro della Luce e quindi una Caduta del Sole. Venere che rappresenta l’Unione, il momento in cui si esce dal Mondo e si torna in Relazione con Sé e i Propri Cari rappresenta il Momento di Incontro con Sé, l’Auto-Ascolto, “Io e Me Stesso”, “Io e la Mia Voce Interiore”, per fare un Punto della Situazione della Giornata trascorsa, ma può essere anche un momento di Confronto ed uno Scambio di Opinioni con il Proprio Partner che Ci Aiuterà, come uno Specchio, a meglio Capirci ed Accoglierci, il Partner diviene quindi la Voce Esterna che Manifesta la Voce Interna, e Ci Aiuta con il Proprio Messaggio, con la Propria Modalità non sempre affine e perfetta a Contattare Noi Stessi.

Inizia anche, oltre alla fase di Ascolto Venusino di Sé, un Silenzio Saturnino, un Fare i Conti, uno Scegliere sulla base di quello che si è Analizzato nel Segno precedente, della Vergine, Selezionare appunto sulla base delle Parti Separati per avere una Visione d’Insieme, Riunire e Fare il Punto, Andare al Dunque. Avviene quindi il Giudizio di Se, suffragato dall’Auto-Analisi, un Giudizio talvolta Severo, un Giudizio Inesorabile, che appunto rappresenta l’Esaltazione di Saturno. La Luce sparisce, il Vociare si Placa, il Silenzio diviene Assordante perché permette di Ascoltare Finalmente Se Stessi. Il Silenzio di Saturno che si genera quando il Giudice Emette il Suo Verdetto!

In questo Segno avviene l’Esilio di Marte che non può Esprimersi, non può Parlare, non può Agire, non può Muoversi perché tutto intento ad Ascoltare, dove Venere infatti ha Domicilio, Marte ha Esilio. Non si può scontrarsi contro di Se, il Giudice Interiore è Immune alla Spada di Marte, il Giudice Interiore ha sempre l’Ultima Parola, la Sua Voce e la Sua Sentenza Copre qualunque Grida o Rabbia o Spada. Non ci si scontra col Giudice, non si può vincere!

Scorpione e Centro di Autunno

Nel passaggio del Sole dalla Bilancia allo Scorpione si è ormai Fissato l’Autunno, la Fase di Interiorizzazione è Iniziata, le Decisioni sono state prese e vengono passate a Colui che sarà l’Esecutore, ovvero Marte, il Braccio Armato della Giustizia che infliggerà la Pena comminata dal Giudice, la Forza che Agirà la Volontà.

In questa Sede Marte ha quindi Domicilio, ma anche Plutone essendo la Sede della Morte e della Rinascita, infatti nella Natura possiamo vedere i Frutti non raccolti Caduti dai Rami che lentamente Marciscono a terra passando a “Nuova Vita”, distribuendo quindi le Proprie Sostanze alla Terra per Rinascere in un’Altra Forma. Nella Fase di Esperienza Scorpionica si Affrontano le Acque del Turbamento, il Passaggio nei Propri Inferi, per Uscire come Uomo o Donna Rinati, Evoluti.

In questo Segno non vi sono Esaltazioni, ma come in tutti è presente un Esilio, ed è quello di Venere che per Agire questi Turbamenti, per Affrontare queste Situazioni Brandendo la Spada passa il Governo a Marte e come negli altri casi dove Domicilia Marte abbiamo visto che si Esilia Venere.

La Luna che rappresenta Accoglimento, Sensibilità e Dolcezza, Maternità, in questo Luogo non riesce a mantenere la sua presenza, Luna come Nutrimento che era Esaltata infatti in Toro, il Segno Opposto allo Scorpione, vedendo i Frutti a terra a Marcire inizialmente ancora presente Cade non fornendo più Nutrimento alle Creature.

Sagittario e Fine di Autunno

Nel passaggio del Sole dallo Scorpione al Sagittario dalla Terra osservandolo camminare nell’Eclittica osserviamo in Direzione del Centro della Galassia. Il Centauro con il Proprio Arco è Pronto a Scoccare la Propria Freccia ed Indicare il Centro Dove Tutto Ha Avuto Origine. In questa Sede vi è la Guida di Giove-Zeus, la Saggezza, l’Ispirazione, la Conduzione che la Figura che Troneggia sull’Olimpo Conferisce a Tutti Coloro che Richiedono a Lui Consiglio. In Sagittario vi è una Guida, una Figura Saggia e Presente, un Punto di Riferimento che Mantiene il Proprio Carisma e Conferisce Coraggio ai Suoi Protetti, Sagittario e Giove in Particolare sono Connessi al Fegato e dire “Avere del Fegato” vuol dire proprio “Avere Coraggio”, Giove Conferisce infatti Questo Dono, Diffondendolo a Tutti Coloro che lo Circondano.

Mercurio, che non vuole occuparsi di Governo, che vuole Essere Libero e quindi non può Essere Presente per tutti, che non vuole Essere un Punto di Riferimento, che è Veloce e sempre di Fretta perché si deve Occupare di Creare Connessioni Veloci ed Immediate, di Scambiare occupandosi di Equità, senza Prese di Posizioni, senza Ruolo e Senza Polarità, in questo Segno si Esilia.

Non vi sono né Esaltazioni né Cadute in Sagittario.

Capricorno ed Inizio di Inverno

Nel passaggio del Sole dal Sagittario al Capricorno la Sua Luminosità ha raggiunto il minimo, la durata della Luce del Giorno è infatti al minimo, abbiamo raggiunto il Solstizio d’Inverno ed ora, il Sole, Inizia la Sua Progressiva Ascesa.

Il massimo buio da Domicilio a Saturno che porta la notte più buia, il massimo dell’interiorizzazione, l’Essenzialità di farsi bastare le risorse disponibili, che in Inverno sono limitate, gli animali sono entrati in Letargo, sono chiusi nelle Grotte, sono totalmente Interiorizzati, e le loro scorte alimentari dovranno bastare per il resto dell’Inverno fino a quando la Natura fornirà nuovamente Nutrimento.

In questa sede infatti è proprio la Luna ad Esiliarsi, il Nutrimento è limitato, Saturno porta all’Uomo il massimo della Concentrazione ed il Silenzio è Totale, come sulla cima della Montagna che Saturno rappresenta appieno, Cima della Montagna ove l’Uomo è più vicino al Cielo e Ambisce a Grandi Cose, per Potersi Sollevare Ulteriormente, come il Se-Sole-Spirito che vuole Risollevarsi. Durante l’Ambizione, comunemente la “Carriera” gli Esseri Umani si Separano dalla Famiglia e Affrontano il Mondo volendo Scalare le Più Alte Vette. La Famiglia, il focolare domestico rappresentato dalla Luna è messo da parte per permettere al Se di Realizzarsi.

L’Ambizione Saturnina, le Grandi Vette e Mete, necessitano di un Grande Sforzo Duraturo nel Tempo che quindi necessitano di un Marte Esaltato e di un Saturno Presente Domiciliante che Perseveri nel Tempo, Saturno-Chronos, da infatti al Capricorno questa sua Inesauribilità, questa grande Capacità di Marcia e di Durata. La presenza di Marte Esaltato essendo paragonabile al Raggio Solare non permette infatti al Sole di Esiliarsi in questo Segno, inoltre scindendo il Glifo Antico del Capricorno abbiamo i 3 Segni di Fuoco (Ariete-Leone-Sagittario) e quindi il massimo dell’Espressione Ignea Marziale e Prorompente che Reagisce alla Rigidità Invernale.

Giove, purtroppo Cade in questo Segno, perché dapprima presente in Sagittario ed avendo indicato la Direzione ed avendo Guidato gli altri Sa Perfettamente che il Proprio Scopo, la Propria Meta, Deve Essere Raggiunta da Ciascuno di Noi e da Noi Soltanto. Il Maestro indica con la sua Freccia Sagittariana la Direzione, ma è poi il Soldato Marte Esaltato ad Agire, ad Oltrepassare l’Uscio e la Severità, Caparbietà, Inesauribilità Saturnina che Compie lo Scopo. Giove quindi, nell’Atto di Auto-Realizzazione Capricornina, Si Mette da Parte per Permettere ad Ognuno di Auto-Realizzarsi.

Acquario e Centro d’Inverno

Nel passaggio del Sole dal Capricorno all’Acquario abbiamo una Progressiva Elongazione di Luce Solare che il Capricorno Ha Avviato. In questa Sede Saturno sta ancora portando la Rigidità Invernale ed il Sole è ancora Poco Presente, il Calore Non Arriva ancora alla Terra e la Spinta Iniziale di Marte è Stata Già Agita, quindi la Reazione ha già Dato un Cambio di Direzione al Sole. La Scomparsa di Marte Esaltato, che ricordiamo è paragonabile al Raggio Solare, porta infatti nell’Acquario l’Esilio del Sole, il Centro dell’Inverno è il momento di Esilio Solare, come il Centro dell’Estate, rappresentato dal Leone Opposto all’Acquario era il Suo Domicilio.

Alla scomparsa di Marte Esaltato subentra l’Esaltazione di Mercurio, in Acquario infatti, Segno che rappresenta la Canalizzazione dalla Fonte Universale, l’Esaltazione della Comunicazione Superiore, l’Informazione e l’Informatica, come la Tecnologia che fa Correre tutte le Informazioni in modo Ultra-Rapido, Mercurio, che rappresenta la Velocità e la Comunicazione, si Esalta.

Anche il Glifo dell’Acquario ci ricorda l’Elettricità e la Tecnologia con le sue Linee a “Zig Zag”, come la Corrente che Corre nei Cavi, come il Mercurio che trasporta gli Elettroni e le Informazioni lungo le Connessioni.

Oltre al Domicilio di Saturno si aggiunge quello di Urano, Suo Padre che è quindi Padre del Tempo-Chronos-Saturno, il Padre Urano è Padre e Padrone del Tempo, quindi è capace di Portare Innovazione, Futurismo in questo momento dell’Anno, le Idee Geniali sono Generate dell’Acquario, da Urano che Guarda nel Futuro, inoltre, essendo Saturno le Convenzioni, la Rigidità, la Struttura e le Regole, Urano è anche capace di Andare Oltre essendo Anti-Convenzionale, Scaltro, Mobile, De-Strutturato e De-Strutturatore, conferendo anche il Genio, ma anche la Sregolatezza.

Non vi sono Cadute in Acquario.

Pesci e Fine d’Inverno

Nel passaggio del Sole dall’Acquario al Pesci abbiamo l’Ultimo Segno dello Zodiaco, la Primavera è Ormai Prossima e rimane questo Ultimo Gradino per Riconciliarsi all’UNO prima di una Nuova Manifestazione Aretina. In questa Fase di Comunione Universale abbiamo un Nettuno che rappresenta le Acque Più Profonde, il Sentire Più Profondo, la Medianicità, la capacità di Trascendere ed infatti in questo Segno Domicilia.

Anche Giove Domicilia nei Pesci essendo connesso con le Ghiandole del Corpo che Governano, con il Terzo Occhio che Vede Oltre, che possiede la Chiaro-Veggenza, che quindi “Vede Chiaro”, “Vede Oltre”. La Super-Sensibilità dei Pesci è rappresentata egregiamente da una Venere Esaltata che Sente, Ascolta tutto, Percepisce Tutto, è Intimamente Connessa ed Unita a Tutto.

Non vi sono Cadute in questo Segno.

Abbiamo completato la passeggiata lungo i Segni vedendo quali Pianeti, quali Signori, quali Archetipi si Sono Attivati lungo la Marcia del Sole sull’Eclittica.

A presto!

What do you think?

50 points
Upvote Downvote
Veteran

Written by Alessandro Gatti

Years Of MembershipCommunity ModeratorVerified UserUp/Down VoterContent AuthorQuiz MakerPoll MakerStory MakerImage MakerAudio MakerVideo MakerGallery MakerEmbed MakerList MakerMeme MakerEmoji Addict

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

Santa Cospirazione! Come il Vaticano ha aiutato Obama, China & Leonardo SpA a rubare le elezioni con 14 Pallets di denaro

Marine Corps. Rebukes Pelosi: “WE DON’T WORK FOR YOU!”