in , , , ,

LoveLove

Il Tempio Massonico (Loggia) e il Tempio Mitraico

La Loggia Massonica è una sorta di enciclopedia simbolica non scritta. Raccoglie simboli dal Tempio di Salomone, che vedremo in un altro articolo, e dal Tempio Mitraico. Simbolismi che vedremo in questo articolo.

Il Tempio Massonico, ossia la Loggia, può essere costituita da prestigiose suppellettili o da umili mobili ma “deve” contenere la simbologia che illustreremo di seguito. Sono simboli che possono essere dipinti da un artista o disegnati approssimativamente; ma devono essere assolutamente presenti per poter svolgere i rituali.

Una tipica Loggia la possiamo osservare nell’immagine di copertina, di seguito osserviamo un Tempio Mitraico, di seguito un altro esempio di Loggia Massonica.

Tempio Mitraico

Tempio Massonico detto Loggia Massonica.

Per prima cosa dobbiamo sapere, anche se non si apprezza dalle immagini, che entrambi i templi devono essere orientati, ossia devono avere le quattro pareti esattamente poste verso i quattro punti cardinali. Con l’ara (altare) verso la parete est, ossia ove sorge il sole. Poiché abbiamo visto negli articoli, presenti su questo sito, che Mithra era il Dio dell’alba. Ossia era colui che presiedeva la nascita del nuovo giorno.

Quindi i dignitari Massoni prendono posto ad oriente così come il Sacerdote Mitraico. Sempre ad oriente, nel Tempio Mitraico, vi era, obbligatoriamente la rappresentazione della tauromachia, ossia l’uccisione rituale del toro. Anche in questo caso, in base alle disponibilità del tempio, poteva essere una statua di un grande artista o un affresco magari un po’ naif. Ma doveva assolutamente esservi. Vediamo di seguito la rappresentazione della tauromachia.

Tauromachia Mitraica

Ai lati osserviamo il Sole, rappresentato dal Dio Apollo, e a destra la Luna rappresentata da Venere. Come possiamo notare anche nel Tempio Massonico vi è la rappresentazione di questi due astri così importanti per la terra. Al centro vi è Mithra che uccide il toro. Questo non è presente nel Tempio Massonico, ma vi è una grande “G” sovente raggiata, sovente inscritta all’interno di un pentalfa. Ove la “G” simboleggia il Dio Creatore e si tratta della G in quanto gli Antichi Doveri furono scritti in inglese a inizio XVIII secolo e quindi God indica Dio. I due tedofori mitraici sono rappresentati da due colonne, l’una dorica e l’altra ionica, poste sul tavolo del trono del Maestro Venerabile. Sono l’una alzata e l’altra abbassata. Quando inizia un rituale quella abbassata viene alzata e l’altra abbassata. Anche i due tedofori hanno l’uno la torcia alzata e l’altra abbassata.

Dinnanzi al trono del Maestro Venerabile vi è l’Ara ove, durante il rito, viene aperta la Bibbia (sulla prima pagina del Vangelo di Giovanni, ossia il Vangelo più vicino allo Gnosticismo). Anche nel Tempio Mitraico dinnanzi alla rappresentazione della tauromachia vi è un’Ara. Su quest’ara il Sacerdote Mitraico compiva i suoi riti, fra i quali quello che è ricordato ancora oggi nella Messa Cristiano-Cattolica. Rito che affronteremo in altra occasione. Sappiamo che nell’apertura dei riti Massonici attorno all’Ara vengono accese tre candele. Non sappiamo se ciò avveniva anche durante i rti Mitraici, ma è quantomeno plausibile.

Notiamo ora che sia nel Tempio Massonico che in quello Mitriaco i partecipanti siedono in panche (o sedie) non frontali all’altare ma lungo la parete sud e parete nord. Sappiamo che nei Templi Massonici ai Maestri sono riservati i posti nella file più vicine ai muri, mentre nelle file più centrali devono sedere, a nord gli apprendisti, e a sud i Compagni d’Arte. Dobbiamo pensare che anche nei Templi Mitraici i Neofiti prendevano posto verso il centro del Tempio con alle spalle chi aveva anzianità. A tal proposito vedere gli articoli già citati ove si illustrano i sette gradi in cui erano gerarchicamente divisi i fedeli di Mitra.

Lungo tutte le pareti della Loggia sono rappresentati i dodici simboli astrologici. Questi nei Templi di Mithra li troviamo rappresentati attorno alla tauromachia. Se in una Loggia alziamo gli occhi possiamo notare che il soffitto è verniciato di blu scuro con delle stelle, a rappresentare il cielo. I Templi Mitraici erano costituiti sotto terra e al centro del soffitto vi era un ampio foro che permetteva di vedere il cielo stellato. Foro attraverso il quale, ritenevano, che lo spirito di Mithra scendeva dal cielo e partecipava ai riti.

Possiamo quindi ritenere che la maggior parte della simbologia statica dei Templi Massonici è di derivazione dai Templi Mitraici. Se volete approfondire il meraviglioso mondo mitraico potete accedere a questo link che vi porta al primo articolo della serie: Mithra.

Per leggere l’articolo in cui si analizzano i simboli presenti nella loggia ma originari dal Tempio di Salomone: Tempio di Salomone

What do you think?

86 points
Upvote Downvote

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

L’ureo egiziano in Messico.

La nascita della Bandiera USA e EU