Marco Francesco Fabbri ha seguito studi in vari settori, partendo dalla maturità magistrale, evolvendosi nella comunicazione, nella padronanza delle lingue e nella gestione finanziaria, assicurativa e previdenziale, ha lavorato nel campo dei servizi bancari inizialmente come consulente finanziario divenendo poi responsabile gestione e sviluppo reti di vendita commerciali.

Nel campo delle attività di promozione culturale intorno ai 25 anni ha creato, gestito e condotto la “Radio Città Campagna”, la prima radio indipendente a Fermo. Verso i 46 anni è stato fondatore di “Pegaso”, un’associazione sportiva per disabili. Dai 50 anni in poi ha collaborato con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica e il DSM dell’ASUR 11 di Fermo per i corsi di specializzazione sulla “Connessione Creativa” diretti dalla Dott.ssa Graciela Bottini dell’Università Cattolica di Buenos Aires con compiti di coordinamento organizzativo e amministrativo, ha collaborato poi con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica e l’Assessorato provinciale all’Istruzione della Provincia di Ascoli Piceno per corsi speciali di formazione teatrale nel plesso Fazzini-Mercantini di Ripatransone, con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica, l’Amministrazione Comunale di Treia, la Regione Marche, il Pio Sodalizio dei Piceni (Roma), l’Accademia Georgica di Treia per la realizzazione di “Quelle porte sempre aperte – la Famiglia Acquatici e Treia” con l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica. Verso i 55 anni ha creato e gestito il “Bombay show cafè”, un american bar, snack bar, wine & food, con musica, spettacoli e teatro.

I suoi interessi e le sue passioni spaziano tra arte, arti marziali, computer, equitazione, fashion, fotografia, giardinaggio, moda, motociclismo, tiro con l’arco e lo studio del Simbolismo Tradizionale e degli Archetipi.