in , , ,

LoveLove CuteCute

Star wars in ancient world.

Realizzato insieme ad Alessandro Gatti.

Ascoltami…

Molto tempo fa,
in una galassia lontana lontana…
Sono tempi duri per la ribellione.
Nonostante la morte nera sia stata distrutta, le truppe imperiali hanno stanato le forze ribelli dalle loro basi nascoste e le hanno inseguite attraverso la galassia.

Il malvagio Lord Dart Fener, ossessionato da l’ idea di trovare il giovane skywalker, ha inviato migliaia di sonde fino ai più lontani confini dello spazio…

Giunto nella Città delle Nuvole, Luke cade nella trappola di Dart Fener: tra loro inizia un duello, durante il quale essi si spostano sul condotto d’aria centrale. Dart taglia la mano di Luke, mettendolo alle corde e disarmandolo. A quel punto, gli rivela di essere suo padre, proponendogli di governare con lui la galassia.

Luke, incredulo, si butta nel condotto e viene espulso all’esterno dai tubi: aggrappatosi a un’antenna, si appella telepaticamente a Leila, che induce il Falcon a fare marcia indietro per prelevarlo.

Il Falcon, dunque, contando sull’iper-propulsione fugge e prende Luke a bordo: Skywalker riceverà una mano artificiale. Intanto, Chewbecca e Lando si dirigono verso Tatooine, il pianeta in cui Jabba the Hut tiene prigioniero Ian.

Nel frattempo Yoda comanda i cloni nella guerra contro i droidi e Obi-Wan si lancia alla ricerca del generale Grievous, un droide alleato di Dooku e della Federazione dei Mercanti, conglomerato di poteri economici che contrastano la Repubblica.

Il Cancelliere, durante una delle loro conversazioni, svela la sua vera identità ad Anakin, promettendogli i poteri del Lato Oscuro e la possibilità di prevenire la morte che Anakin sente sempre più vicina ad Amidala.

Il giovane Jedi però non accetta e denuncia ai Jedi la vera identità del Cancelliere: è il signore dei Sith che sta cospirando contro la Repubblica.

Durante la battaglia, spie Ribelli sono riuscite a rubare i piani segreti dell’arma decisiva dell’Impero, la MORTE NERA, una stazione spaziale corazzata di tale potenza da poter distruggere un intero pianeta.

Inseguita dai biechi agenti dell’Impero, la Principessa Leila sfreccia verso casa a bordo della sua aeronave stellare, custode dei piani rubati che possono salvare il suo popolo e ridare la libertà alla galassia…

Quest’ultima viene rapita dall’esercito imperiale mentre è in missione diplomatica. Prima, però, di essere imprigionata la principessa riesce ad inserire un messaggio cifrato per Obi Wan Kenobi, un cavaliere Jedi,

all’interno della memoria dell’androide C1-P8 che assieme al droide D-3BO, programmato per le traduzioni simultanee, riesce a fuggire dalla nave abbordata dalla marina imperiale e ad arrivare sul pianeta desertico Tatooine dove pare si sia ritirato Kenobi.

Per raggiungere il pianeta Luke e Obi Wan affittano una nave, il Millennium Falcon, guidata da Ian Solo e Chewbecca, due contrabbandieri che accettano di trasportarli in segreto.

Per sfuggire al nemico, i nostri sei, si nascondono in un compartimento segreto e poi cercano di raggiungere una delle postazioni comando della nave imperiale per disattivare il raggio traente che li tiene prigionieri.

Devono farlo da un altro punto della nave per cui si dividono, Kenobi si dirige in un’altra sala di comando mentre Luke con Ian e Chewbecca scoprono la prigione della principessa e la liberano.

Nel frattempo Qui-Gon viene ucciso da Darth Maul in un combattimento con le spade laser, ma Obi-Wan, poco dopo riesce a uccidere l’apprendista Sith. Obi-Wan promette a Qui-Jon in punto di morte di addestrare Anakin per diventare un Jedi.

Palpatine viene eletto Cancelliere Supremo, al fianco di Amidala, mentre il Concilio dei Jedi accetta riluttante Anakin Skywalker come apprendista.

….e non potevano mancare anche due personaggi della nuova serie “Mandalorian”, il giovane Joda e il mabdoloriano.

..e per ultimo…Jabba!

Tutti i collage sono stati realizzati su mia ispirazione di Lai Kuen.

What do you think?

93 points
Upvote Downvote
Veteran

Written by Luca Zampi

Appassionato da sempre dalle antiche civiltà del nostro passato, oggi in cerca di prove su una possibile origine comune, una civiltà globale che ha lasciato traccia di sé attraverso costruzioni megalitiche, reperti antichi con le stesse lavorazioni dei materiali, miti e leggende varie. Una visione alternativa della nostra storia attraverso l'analisi dei fatti , documenti e comparazioni fotografiche in grado di far luce ai tanti tabù e misteri che circondano queste antiche civiltà sparse per il mondo.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

La propaganda politica e militare, invenzione napoleonica

INTERVISTE IMPOSSIBILI “SAFFO”