in

CuteCute LoveLove LOLLOL

Stazione4. La Mission, le Persone, Le Idee

Era una sera come tante, una notte per esser precisi. Di quelle che per noi erano diventate abituali. Amici che si ritrovano on line tra loro per parlare di argomenti che li accomunano, di passioni, di interessi reciproci. Nulla di strano direte voi. La differenza però, erano proprio gli argomenti!

Non parlavamo mai di gossip, o di cosa fosse successo nell’ultima puntata di questo o quello show, nè discutevamo di calcio e di tifoserie. Non parlavamo nemmeno di belle ragazze! Le passioni che ci accomunavano prima ed oggi, affondano nella scoperta di tutte le verità che ancora ci sono nascoste. Dalla nascita del nostro pianeta a quella delle prime civiltà dimenticate fino alle popolazioni che, forse, abitano altri mondi.

Cercare di capire la vera natura dell’uomo e dell’universo. Impresa non da poco, forse addirittura arrogante anche solo pensare di poter giungere a tale ardita meta. Quando si è animati dallo spirito di ricerca, dalla curiosità e dalla voglia di sapere però, non si corre ciecamente verso la meta, ci si ferma lungo la strada attratti da ogni particolare, ogni piccolo pezzo del sentiero che possa farci capire meglio dove siamo e dove stiamo andando. Pur essendo già consapevoli forse, che così facendo non giungeremo alla meta personalmente, ma segneremo il percorso correttamente per coloro che vorranno proseguire.

Ci si sente parte di qualcosa di più grande.

E si comprende velocemente che per mettere insieme così tante informazioni, e poterle elaborare, due cervelli sono meglio di uno. E tre meglio di due.

Quindi quella sera, Veleno, Paolo D. ed Io, decidemmo che avremmo aperto un punto virtuale di ricerca. Una piattaforma non solo nostra ma aperta a tutti i ricercatori che volessero farne parte.

Abbiamo capito la necessità del confronto.

Se infatti è arrogante pensare di trovare le “grandi risposte ” del mondo, non per questo hanno smesso di farlo. Scienziati, filosofi e ricercatori in tutto il mondo continuano i loro sforzi individuali e di gurppo aggiungendo ogni giorno un tassello alla umana sapienza. Rendendo ogni giorno l’umanità più vicina a trovare quelle risposte.

C’è però bisogno anche delle voci indipendenti. Per una serie infinita di motivi. Perchè la ricerca a volte è corrotta dal mondo economico, o perchè alcuni campi della ricerca vengono considerati troppo “alternativi ” dalla scienza accademica, o anche perchè chi detiene tutto questo sapere, se nessuno è in grado di capire o di obiettare, potrebbe abusarne. Per le questioni morali legate all’utilizzo di scienza e tecnologia, ed ancora, semplicemente perchè la dottrina accademica potrebbe sbagliarsi, tanto per citarne alcuni. A ben riflettere, la scienza è spesso progredita proprio contraddicendo ciò che lei stessa affermava in precedenza.

Da quel momento abbiamo iniziato a pensare, immaginare ed elaborare come sarebbe stato, e cosa si sarebbe proposto il nostro “portale “! Dopo infinite prove e pareri decidemmo per STAZIONE4 infatti, quasi subito si è unita al nostro piccolo nascente gruppo anche Eleonora Fani, donna d’arte e d’intelletto dalle molte sfaccettature che ha deciso di buttarsi con noi in questa avventura.

Sono passati solo un paio di mesi, ma già dalla stazione sono passati ( e rimarranno) altri interessanti ricercatori, ognuno con una sua specifica passione e preparazione, tutti uniti da una semplice ma chiara idea che è alla base stessa della fondazione del nostro gruppo di lavoro.

Cercare le risposte senza la pretesa di aver trovato verità inamovibili.

Eleonora Fani ( Eidetica ) Sandro Semper Fidelis (Geopolitica ) Marco Enrico De Graya, ( storico ) Alessandro Gatti ( Astrologia/astronomia) Luca Zampi ( La storia, raccontata dalle pietre, degli antichi siti archeologici ) Victor Nunzi (Sumerologo) si sono aggiunti già al nostro gruppo e molti altri stanno per arrivare.

Abbiamo finalmente potuto gridare che la storia va riscritta, ormai siamo in tantissimi a saperlo. Sta già accadendo, molte teorie vengono rivedute, in alcuni casi cestinate, molte verità stanno venendo alla luce, portando chiarezza in ciò che prima rimaneva misterioso. Abbiamo quindi capito che dobbiamo approcciare ai libri di stori a di scienza, come a tutto il resto nella nostra vita, con una capacità dubitativa ancora intatta. Ma per riscriverli, quei libri di storia, e per correggere le incomprensioni scientifiche, oltre che per valutarne le implicazioni etiche, dobbiamo prima comprendere cosa sia realmente accaduto. E’ una titanica impresa, quella di uno smemorato che ripercorre indizi sperando di ritrovare le inormazioni perse. Una opera importantissima per la memoria della nostra specie, che stanno portando avanti migliaia di persone in tutto il mondo, i tanto nominati “ricercatori indipendenti “, gli eretici, avremmo detto un tempo, quelli capaci di pensare al di la della semplice logica e delle strade già percorse.

Stazione4 è un posto che accoglie tutte queste persone, tutti i curiosi e i volenterosi di capire. Tutti quelli che hanno una idea o una intuizione di cui parlare, su cui volersi confrontare.

La nostra mission non è certamente di risolvere le grandi questioni che assillano l’animo umano una volta e per sempre, ma ci auguriamo di aver creato un luogo, virtuale ma non solo, per incontrarci, ritrovarci, confrontarci. Per unire le nostre conoscenze, i nostri ricordi, al fine di partecipare a ricostruire quella mappa perduta che è il nostro passato.

L’essere umano, il Sapiens-sapiens, è presente sul pianeta da 183.000 anni. quello che sappiamo, è che ci hanno mentito anche sugli ultimi 12.500 circa, quelli che riusciamo, vagamente e tendenziosamente, a ricordare. Siamo molto lontani dal trovare tutte le risposte, ma proprio pe questo è un momento così eccitante della storia, siamo di fronte alla prima vera nostra presa di consapevolezza come esseri umani, il primo segno di maturità. in un certo senso, credo, nei prossimi anni l’umanità vedrà una nuova nascita, questo è il mio augurio, in cui le tante verità che hanno fin’ora impedito il normale sviluppo di questo pianeta, verranno svelate.

Stazione4 vuole esserci, nel suo piccolo, e fare la sua parte, per questo vi invito ad intrattenervi su queste pagine, per poter scoprire mille argomenti da poter approfondire e di cui appassionarsi. Se invece sei un ricercatore, anche un semplice appassionato, e vuoi entrare anche tu nel nostro gruppo, non devi fare altro che conttatarci!

Buona lettura su Stazione4 … Buon proseguimento.. e.. buon viaggio!

What do you think?

130 points
Upvote Downvote

Written by Davide Cristallo

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

STELLE NASCOSTE: Ofiuco

ALBUQUERQUE: la struttura di ricerca sul sistema di armamenti del New Mexico di massima importanza