Curatore e introduzione: Marco Enrico de Graya

Il presente testo mette a confronto la Bibbia Samaritana con quella Masoretica Ebraica nella lingua originale. La Torah Samaritana è riportata con caratteri ebraici. Entrambi i testi sono redatti nell’antica versione, senza la vocalizzazione. Si ritiene che la Bibbia Samaritana sia la più vicina alla Bibbia originale, redatta nel VI° sec. a.C., cioè al ritorno dalla ‘cattività babilonese’. Sino a quel momento vi erano solamente rotoli (libri) non organizzati in un canone prestabilito. Nella formazione del testo, il rabbinato di Gerusalemme escluse diversi libri: i Samaritani accettarono solamente il Pentateuco (la Torah, ossia i primi cinque libri) riconducibile a Mosè, più il libro di Giosuè. I restanti libri, accettati dagli Ebrei, non furono considerati come ispirati da Dio, da parte dei Samaritani, e quindi non meritevoli di entrare a far parte della Bibbia. Il testo comprende Bereshit, Shemot, Vayikra, Bamidbar e Devarim. In questa edizione il contenuto è stampato secondo l’uso ebraico.

E’ disponibile anche il testo con l’introduzione in inglese.

Attenzione! Poiché il testo è in ebraico l’apertura del libro è al contrario di quella in italiano o in inglese, pertanto a volte il rivenditore presenta come copertina il retro del libro.

Il testo viene venduto in forma caracea, per il momento, solamente su Amazon e Lulu. Prima di acquistare verificate la disponibilità su AbeBook e eBay, a volte ci sono interessanti offerte. In forma elettronica su varie piattaforme. Ho disponibili alcune copie cartacee, scrivetemi a infolibridegraya@gmail.com .

E’ anche disponibile, solamente su Lulu, una versione, che avevo preparato inizialmente, in cui il testo è suddiviso in 2 tomi. Disponibile solamente con l’introduzione in italiano.

Disponibile eBook anche sul vostro cellulare o tablet su: Kobo, Google Play e D2D (Draft2Digital).