Autore: Rev. Marco Lupi Speranza

Presentazione: Marco Enrico de Graya

Il Libro dei Salmi nasce come trascrizione liturgica di un’opera teatrale rappresentata sulla spianata del Tempio di Gerusalemme, con cui legittimare il potere dei sacerdoti leviti. Ma subito dopo la distruzione dell’edificio sacro e la caduta in rovina del clero egizio, il testo viene completamente reinterpretato in chiave filosofica dalla scuola rabbinica, che cerca di favorire un clima di distensione dopo la fallita resistenza popolare contro l’esercito imperialista di Roma. Ulteriori aggiustamenti risalgono al Medioevo, finalizzati ad allineare il vecchio messaggio politeistico con le nuove correnti monoteistiche dell’ebraismo, del cattolicesimo romano prima e anglicano poi, che snaturano ciascuna a suo modo il senso originale del libretto. Le versioni teologiche configurano un vero e proprio danno all’opera originale, privandola della sua dignità storica e allontanandola dal grande pubblico.Questa compenetrante edizione del Libro dei Salmi, completa in tutti i suoi originali 155 canti, presenta l’opera nel suo originale quadro storico-religioso, il giudaismo ellenistico, così come promosso dai sacerdoti leviti del Secondo Tempio, facendo luce sulle origini di un movimento che ha trasformato un uomo in Dio, e Dio in un uomo.

Attualmente non ho copie disponibili. E’ reperibile su Amazon e su molte altre piattaforme.